xanax insonnia

Xanax per dormire? ecco gli ansiolitici naturali più potenti

Trattare ansia ed insonnia con ansiolitici naturali forti

Tante sono le motivazioni che possono indurci a perdere il sonno, finendo a farci passare nottate infernali, a rigirarsi fra le coperte e camminare su e giù per la casa in cerca di un po’ di sollievo. 

In casi di insonnia si cerca spesso di ricorrere allo xanax per dormire o altri farmaci benzodiazepinici ma questi non sono sonniferi, infatti sempre più persone ricercano alternative come un ansiolitico naturale potente ed efficace che possa rilassare e indurre il sonno, premessa “non parleremo della valeriana”

Ansia e riposo

benzodiazepine: effetti collaterali

I 4 ansiolitici naturali efficaci

Canapa il miglior ansiolitico naturale - ve lo spieghiamo

Ansia e riposo: come trovare un giusto equilibrio?

L’insonnia è considerata la vera e propria “malattia della modernità”, complici lo stile di vita frenetico più le abitudini quotidiane scorrette e discontinue che plasmano le nostra vite, recenti stime indicano che circa 1 italiano su 4 soffre d’insonnia

L’ansia crea un circolo vizioso sul riposo: pensi troppo e dormi poco, diventando stanco, irritabile e vulnerabile allo stress. Di sera quando cerchi riposo, la mente si attiva e non si smette di pensare a paure e problemi apparentemente dimenticati durante il giorno.

Per combattere l’ansia e smettere di pensare di notte, molte persone usano integratori di melatonina. Tuttavia è da tenere presente che, sebbene aiuti a dormire ed ha ridotte proprietà ansiolitiche, può causare problemi al ritmo circadiano nel lungo periodo.

Xanax e benzodiazepine: effetti e controindicazioni

Oggi facilmente si prescrive farmaci ansiolitici, le benzodiazepine, per contrastare stati di ansia lieve, ansia cronica o lieve depressione e facilitare il sonno e mantenerlo più a lungo senza interruzioni.

Questi farmaci, si possono trovare in farmacia sotto forma di compresse da 0,5 mg, 1 mg, 2 mg, 3 mg o in gocce, esistono anche ansiolitici leggeri da banco, sia in capsule che soluzioni orali.

Come agisce Xanax sul cervello?

Xanax è il nome commerciale di un farmaco ansiolitico chiamato alprazolam il più comune ed utilizzato, appartiene alla classe delle benzodiazepine come anche il valium o lexotan.

Questo genere di sostanze agiscono sul sistema nervoso centrale, influenzando il funzionamento di un neurotrasmettitore chiamato acido gamma-aminobutirrico (GABA).

L’effetto di questi farmaci, è ad ampio spettro -la loro stimolazione produce effetti inibenti per l’organismo provocando reazioni:

  • ipnotiche
  • anestetiche
  • anticonvulsivanti

Tutti i tipi di farmaci – le benzodiazepine nello specifico – ma anche ansiolitici da banco senza ricetta, non vanno presi alla leggera: la dipendenza dalle benzodiazepine può avvenire anche molto velocemente.

In paesi come gli Stati Uniti, esistono numerose cliniche per disintossicarsi dalle benzodiazepine…

Possono inoltre manifestarsi, nel lungo periodo, effetti collaterali (Un recente studio ha dimostrato che un uso prolungato di benzodiazepine può provocare la rottura delle sinapsi) tra i più frequenti troviamo:

  • Sonnolenza diurna
  • Calo di umore e depressione
  • Disturbi della coordinazione
  • Disturbi della memoria
  • Depersonalizzazione

Affrontare l’ansia e i problemi di sonno in modo generico con i farmaci può ritardare la diagnosi della vera causa dello stato ansioso.

Senza affrontare la radice del problema, il rischio è che si crei un circolo vizioso di dipendenza dai farmaci nel tentativo di gestire i sintomi, rendendo più difficile trovare e risolvere il problema alla sua origine.

Cosa si può prendere al posto dello xanax? ansiolitici naturali potenti

Alcuni ansiolitici naturali funzionano come le benzodiazepine e si potrebbero definire “farmaci naturali per ansia“…

Gli ansiolitici naturali sono una scelta sempre più diffusa in quanto non hanno effetti collaterali degni di nota e non causano dipendenza o assuefazione. Alcune di queste erbe ansiolitiche sono anche ottimi sedativi naturali, inducono il sonno grazie a sostanze bioattive come il terpene Mircene.

Gli ansiolitici naturali contengono sostanze bioattive che agiscono come farmaci naturali per l’ansia. Questi principi attivi interagiscono con il corpo, integrando carenze e regolando gli squilibri causati dall’ansia.

Come ridurre l’ansia con metodi naturali?

I tranquillanti naturali possono portare benefici soggettivi, ciò che funziona per qualcuno può non funzionare epr qualcun’altro, perchè molti sono i fattori da valutare come: età, stile di vita, sensibilità e da quanto tempo si soffre del disturbo.

Se la vostra domanda è:”come sostituire lo xanax?” è possibile che dobbiate provare una o più alternative naturali, facendo attenzione a controllare eventuali interazioni negative tra i principi attivi del farmaco e del rimedio naturale.

Gli ansiolitici naturali sono più efficaci per coloro che sono all’inizio del disturbo e sperimentano i primi sintomi, ci vorrà più tempo e costanze per chi invece ha un disturbo cronicizzato – se la vostra domanda è:”come sostituire lo xanax?”

Di seguito vi elenchiamo gli ansiolitici naturali più efficaci.

1. Ginko Biloba

Uno straordinario adattogeno naturale, i suoi effetti calmanti e rilassanti sono simili alla Valeriana, ma con effetto decisamente più rapido.

Il ginko biloba è ideale per chi vive momenti di forte ansia e stress – L’utilizzo prolungato riduce di circa il 70% i sintomi legati all’ansia generalizzata nel medio periodo.

2. Lavanda

I fiori della lavanda come anche l’olio essenziale hanno ottime proprietà rilassanti e sedative che aiutano a regolare l’umore riducendo l’ansia, prova solo ad annusarne il profumo e ti sentirai meno nervoso e stressato.

Ben 3 diversi studi indicano la lavanda come uno dei migliori calmanti naturaliDurante il più più recente studio è stata utilizzato l’olio essenziale di lavanda come aromaterapico ed ha avuto effetti benefici sulla pressione sanguigna e l’umore. Uno studio ha evidenziato la maggior efficacia della lavanda rispetto all’aroma di arancia e alla musica.

Non solo tisane o aromaterapici, è sempre più di tendenza vaporizzare le smoking herbs, ovvero sostituire il tabacco con piante officinali. Per poter beneficiare di effetti calmanti e sedativi, il mix canapa – menta – lavanda è quello più adatto.

3. Passiflora

Questa pianta è considerata un calmante naturale forte ed è anche un sedativo naturale, ha proprietà calmanti e sedative sono date da composti bioattivi come alcaloidi e flavonoidi, che agiscono direttamente sui recettori GABA (i recettori bersaglio dei farmaci benzodiazepinici) contribuendo a regolare l’ansia e la tensione nervosa.

Secondo uno studio comparativo tra l’estratto di passiflora in gocce ed un farmaco ansiolitico: si è visto che 45 gocce di estratto di Passiflora al giorno per 4 settimane, sono efficaci tanto quanto 30mg di Oxazepam.

ansiolitici erboristeria

4. Rodhiola

La rhodiola è un ottimo adattogeno naturale, studiata per il suo potenziale nell’aiutare l’organismo ad adattarsi allo stress. Un tranquillante naturale, riduce velocemente il di cortisolo e contribuisce a regolare positivamente l’umore, si può considerare un ansiolitico leggero.

Canapa ansiolitico naturale potente

Qual è il miglior integratore per l’ansia? La canapa, l’antiansia naturale per eccellenza.

Le proprietà calmanti agiscono sui vari recettori diffusi nel corpo umano – esiste una correlazione tra il sonno, livelli di anandamide (un endocannabinoide sintetizzato dal nostro organismo) e i cannabinoidi della cannabis. Questi cannabinoidi aiutano l’organismo a ristabilire l’equilibrio dove l’ansia ha generato carenze e squilibri.

CBD

Tra i cannabinoidi non psicoattivi, il cannabigerolo (CBD) un fitoterapico ansiolitico che aiuta nella risposta naturale all’ansia e favorisce il rilassamento migliorando il dell’umore. Il CBD è utile per mitigare l’ansia lieve, lo stress e la sindrome di burnout.

Inoltre, il CBD contribuisce alla regolazione della melatonina, interagendo con i recettori CB1 presenti nella ghiandola pineale. Questa interazione lavora in sinergia con i recettori del ritmo circadiano per regolare i cicli sonno-veglia.

Recenti ricerche sugli effetti del CBD per trattare l’ansia cronica, hanno visto una riduzione fino al 50% del dosaggio giornaliero delle benzodiazepine nelle persone coinvolte.

Non solo CBD

Il cannabigerolo (CBG) è un cannabinoide non psicoattivo piuttosto raro, ma possiede potenti proprietà ansiolitiche naturali.

Come la passiflora e le benzodiazepine, il CBG agisce direttamente sui neurotrasmettitori che regolano la risposta dell’ansia in particolare attraverso l’azione sui neurotrasmettitori GABA (acido gamma-aminobutirrico).

Ciò avviene senza produrre effetti collaterali significativi poiché la sua azione non è diffusa in modo indiscriminato, ma mira specificamente a stimolare i neurotrasmettitori bersaglio, contribuendo così a ripristinare uno stato di calma.

Olio CBD prodotti naturali per ansia

Il metodo più pratico e legale per assumere i cannabinoidi è attraverso l’olio di CBD, estratti provenienti da piante di canapa sativa l, acquistabili liberamente online senza ricetta, ottimi calmanti naturali per ansia.

In questi ultimi anni la cannabis, ma più precisamente il CBD, è oggetto d’interesse scientifico e medico, sempre più persone si avvicinano ai prodotti contenenti cannabinoidi.

Dosaggio olio CBD per l’ansia

Il dosaggio di olio CBD per trattare l’ansia va dai 50 ai 600 mg al giorno – questa varabile dipende molto da fattori come età, peso, entità del disturbo.

Per trovare la giusta posologia è opportuno consultare un esperto e capire la reale percentuale di CBD nel prodotto utilizzato

Scopri maggiori informazioni su “Dosaggio olio CBD

xanax per dormire e cbd

Conclusioni

Cosa prendere per rilassarsi? La risposta è soggettiva, senza voler esser di parte per la canapa ed il suo estratto (l’olio di CBD) potrebbero aiutare in particolare agli esordi dei sintomi dell’ansia o in periodi particolarmente stressanti – gli ansiolitici naturali in gocce possono essere miscelati tra loro, per cui è possibile ottenere effetti più potenti miscelando l’estratto di passiflora o di lavanda.

Esistono alternative allo xanax per dormire, si deve prenderne consapevolezza, informarsi con esperti e perchè no fare un passo e provare.

Bibliografia

Ochoa-Sanchez R, Rainer Q, Comai S, Spadoni G, Bedini A, Rivara S, Fraschini F, Mor M, Tarzia G, Gobbi G. Anxiolytic effects of the melatonin MT(2) receptor partial agonist UCM765: comparison with melatonin and diazepam. Prog Neuropsychopharmacol Biol Psychiatry. 2012 Dec 3;39(2):318-25. doi: 10.1016/j.pnpbp.2012.07.003. Epub 2012 Jul 10. PMID: 22789661.

Yoo O, Park SA. Anxiety-Reducing Effects of Lavender Essential Oil Inhalation: A Systematic Review. Healthcare (Basel). 2023 Nov 17;11(22):2978. doi: 10.3390/healthcare11222978. PMID: 37998470; PMCID: PMC10671255.

Costa CA, Kohn DO, de Lima VM, Gargano AC, Fl?rio JC, Costa M. Il sistema GABAergico contribuisce all’effetto ansiolitico dell’olio essenziale di Cymbopogon citratus (lemongrass). J Ethnopharmacol. 2011 Set 1;137(1):828-36. doi: 10.1016/j.jep.2011.07.003. Epub 2011 Jul 7. PMID: 21767622.

Akhondzadeh S, Naghavi HR, Vazirian M, Shayeganpour A, Rashidi H, Khani M. Passionflower in the treatment of generalized anxiety: a pilot double-blind randomized controlled trial with oxazepam. J Clin Pharm Ther. 2001 Oct;26(5):363-7. doi: 10.1046/j.1365-2710.2001.00367.x. PMID: 11679026.

Carrello
Torna in alto