Cosa dovremmo sapere sui tricomi della canapa

I tricomi accompagnano la pianta di cannabis durante tutto il suo ciclo vitale, quanto sono davvero importanti?

A cosa servono i tricomi? Tipologie di tricomi Aumentare la produzione dei tricomi Colori dei tricomi della cannabis Capire il momento ideale per la raccolta

I tricomi, dal greco “tricoma” che significa peli, sono per lo più elementi di difesa e si possono trovare in varie forme.

Nelle piante di cannabis si presentano come ghiandole, resinose: filamenti bianchi, posti nelle cime dell’infiorescenza o nelle foglioline, in prossimità.

Osservando la cima di cannabis da vicino, si noterà fin da subito un gran numero di piccole protuberanze con una sfera finale, quasi un tappeto bianco di tricomi, che riempiono per intero l’infiorescenza.

Sono piccole sfere piene di resina, la parte più appiccicosa della pianta, da queste ghiandole inoltre deriva il tipico aroma pungente.

Secondo gli scienziati, i cannabinoidi vengono sintetizzati nei tricomi e non nei calici.

Rispetto alle altre parti della pianta, nella resina dei tricomi è presente la concentrazione più alta di:

  • Terpeni
  • Cannabinoidi
  • Flavonoidi

A cosa servono i tricomi?

I tricomi nelle piante svolgono un ruolo di difesa primaria, nella canapa i tricomi sono utilizzati come:

  • PROTEZIONE CONTRO GLI ELEMENTI ATMOSFERICI

Durante fioritura, la pianta di canapa è più esposta agli elementi atmosferici, calore, vento ed eccessiva esposizione ai raggi UV sono le minacce principali, queste ghiandole sono appunto la difesa primaria contro questi elementi.

  • PROTEZIONE CONTRO PARASSITI

I tricomi hanno al loro interno sostanze repellenti, che sprigionano aromi pungenti e sapori molto amari, utilizzate come difesa contro attacchi parassitari.

Tipologie di Tricomi

I tricomi accompagnano e proteggono la pianta durante tutto il suo ciclo vita, alcuni tricomi sono presenti fin da subito, durante la fase di radicamento e vegetativa, altri invece si sviluppano durante la fioritura.

Si possono suddividere in 2 grandi macro categorie, essi hanno funzioni diverse a seconda della loro categoria di appartenenza ed anche della loro posizione:

1. Tricomi ghiandolari

Questo genere di tricomi, ha una ghiandola in cui al suo interno sono presenti le resine ed anche le percentuali più alte di cannabinoidi e terpeni.

Questi tricomi si sviluppano durante l’inizio della fase di fioritura, quando raggiungono la crescita massima, tendono ad ingiallire e deteriorarsi, perdendo aromi e molecole.

Si suddividono a loro volta in Tricomi:

  • Capitati peduncolati, presenti sulle cime di buona qualità, hanno il contenuto più alto di cannabinoidi
  • Bulbosi, presenti sull’intera superficie del fiore, hanno una minor quantità di sostanze
  • Capitati sessili, sono presenti anche nelle cime di media qualità ed hanno una discreta quantità di molecole.

2. Tricomi non ghiandolari

Questo tipo di tricomi, non hanno ghiandole e quindi non contengono cannabinoidi o altre sostanze, ma svolgono funzioni prettamente protettive.

I tricomi non ghiandolari, sono presenti nella fase iniziale della pianta e la accompagnano durante tutto il ciclo di vita.

Si suddividono in tricomi:

  • Unicellulari, proteggono la pianta dal caldo e la siccità, sono presenti nella parte inferiore delle foglie.
  • Cistolitici, si trovano lungo le pareti del fusto ed è ciò che rende la pianta ruvida al tatto e poco appetibile agli animali erbivori.
  • Tricomi anteridiali sessili, sono posti sui calici della pianta

Aumentare la produzione di tricomi sulla pianta di cannabis

Dal momento che i tricomi sono la parte più preziosa della pianta, la domanda tipica è come aumentare la quantità dei tricomi.

Specialmente se si è coltivatori e si vuole produrre estratti o olio al CBD, kief o comunque si punti alla qualità.

Per aumentare la produzione dei tricomi, si potrà agire sul metodo di coltivazione e sostanze date alla pianta ma sappiate che le condizioni ambientali e la genetica della pianta saranno i fattori più importanti.

Per stimolare una maggior produzione di tricomi, noi utilizziamo i metodi dell’agricoltura organico rigenerativa:

  • Il suolo viene rigenerato di batteri benefici e sostanze nutritive dopo ogni ciclo
  • Non utilizziamo sostanze di sintesi ed autoproduciamo ciò che ci serve

Anche se non seguite questo metodo, che stimola in modo naturale lo sviluppo della pianta, potete sempre optare per i LAB.

I batteri dell’acido lattico, sono un elemento essenziale per un miglior sviluppo dei tricomi: questo perché producono acido capronico, che è un precursore per la sintesi di molte sostanze essenziali per la pianta.

Le sostanze espulse dai batteri inoltre, aumentano la naturale difesa della pianta.

Colori dei tricomi nella cannabis light

olitamente i tricomi si presentano in 3 colori predominanti, quando raggiungono la completa maturazione:

  • trasparente
  • bianco opaco
  • ambrato

La maggior parte delle genetiche di marijuana legale, quindi a contenuto prevalente di CBD, presentano tricomi trasparenti in fase di fioritura, opachi durante il pieno sviluppo della cima e quando arriverà il momento ideale per la raccolta saranno leggermente ambrati.

la quantità di tricomi ambrati dipende molti dalla varietà della pianta.

Gli strain ad alto contenuto di CBG invece presentano solitamente, tricomi opachi e spesso molto bianchi.

La quantità di tricomi ambrati dipende molti dalla genetica della pianta, poiché tipicamente, il tricoma ambrato è legato a piante ad alto contenuto di THC.

Come capire il momento ideale per raccogliere le cime di canapa

Quando si avvicina le ultime fasi di fioritura, una finestra temporale di 1-2 settimane, si noterà che i colori dei tricomi cambieranno in modo distintivo, passando da un bianco opaco a sfumature più o meno ambrate.

Questo è il momento che contraddistingue la piena maturazione della cima, il momento ideale per la raccolta della cannabis.

Carrello
Torna su

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi