potenti sonniferi

7 sonniferi potenti e naturali per dormire

I nomi di sonniferi potenti – quali sono i sonniferi naturali più efficaci per addormentarsi?

Di questi tempi riuscire ad addormentarsi facilmente non è sempre così scontato, integrare nella propria routine sonniferi potenti e naturali può essere una soluzione utile per ridurre le preoccupazioni e riuscire ad addormentarsi.

Salute, lavoro, economia – tutto questo stress da gestire ha i suoi effetti collaterali, uno tra questi è proprio la difficoltà a prendere sonno, col rischio di cronicizzare il disturbo e soffrire d’insonnia.

In questi ultimi anni, secondo recenti sondaggi, 1 italiano su 4 soffre di insonnia e il dato è in aumento. Per correre ai ripari, spesso si corre in farmacia a prendere la melatonina, ma quando questa non basta ci si affida al parere di esperti che potrebbero facilmente risolvere i sintomi prescrivendo sonniferi benzodiazepinici – farmaci sonniferi o ansiolitici e come le xanax, lo zolpiderm, il tavor… con i relativi effetti collaterali.

Se il problema è ancora agli inizi perchè non testare sonniferi naturali potenti, in grado di rilassare efficemente la mente e dare effetti sedativi che aiutano a farci dormire meglio.

Sonniferi per dormire

Tra i sonniferi non benzodiazepinici (derivati da benzodiazepine come lo zolpiderm) troviamo tantissime sostanze – di seguito vi elenchiamo i nomi di sonniferi efficaci come: Melatonina, idrossitriptofano, radice di liquirizia, bacopa…

I sonniferi più potenti che presenteremo in questo articolo rientrano in questo grande gruppo ma sono tutti naturali, per cui la loro efficacia varia notevolmente dalla sensibilità di ogni individuo.

Queste “differenze” nell’efficacia dipendono da molti fattori come: sensibilità individuale, tipo di disturbo del sonno e dalla modalità di assunzione.

I sonniferi in gocce, da assumere per via orale, sono il metodo più efficace per ottenere rapidamente i benefici.

Ecco i principali nomi di sonniferi potentissimi e naturali:

1 Valeriana

2 Canapa

3 Melissa

4 Biancospino

5 Camomilla

6 Lavanda

7 Passiflora

1 Valeriana

La valeriana è una pianta ansiolitica tipica della nostra tradizione mediterranea, rientra nei sonniferi forti grazie ai suoi potenti effetti sedativi, che sono attribuiti a due sue sostanze: gli acidi valerenici e gli iridoidi.

La si può assumere in diverse modalità:

  • Integratori, sotto forma di compresse, capsule contenenti polvere tritata o l’estratto dell’olio essenziale della pianta
  • Tisane, le radici secche di valeriana si possono utilizzare per preparare una tisana o decotto
  • Estratti, gli estratti liquidi possono essere ingeriti o mescolati con acqua o latte.
  • Oli essenziali: L’olio essenziale di valeriana può essere utilizzato in aromaterapia o massaggi e può contribuire a rilassare e favorire un sonno tranquillo.

Il dosaggio sufficiente è di circa 6 gr di principio attivo, ovvero 5-6 gocce di sonnifero se utilizzate un estratto – spesso la valeriana è combinata con altre piante per un effetto sinergico, potrebbe quindi variare il dosaggio.

2 Canapa

La canapa, presente in molte tradizioni mediche, possiede notevoli proprietà rilassanti e ansiolitiche attribuite ai cannabinoidi e terpeni presenti nel fitocomplesso, tra questi troviamo il cannabidiolo (CBD) e cannabigerolo (CBG) ed è anche considerata un sonnifero potente.

Il CBD “cannabidiolo” è una sostanza ideale per il sonno capace di prolungare la fase di sonno REM e regolare il ritmo circadiano, grazie alla sua interazione con neurotrasmettitori nella ghiandola pineale, che regolano la produzione di melatonina.

Il CBG ” cannabigerolo” ha ottime proprietà ansiolitiche, agisce direttamente sui neurotrasmettitori (GABA) del cervello, portando rapidi effetti ansiolitici e rilassanti.

La canapa, si può definire come un sonnifero in gocce, l’estratto liquido della pianta può infatti essere miscleato in sinergia con altri sonniferi naturali, offrendo un effetto più completo e potente. Alcune varietà di questa pianta, (ricche di mircene, terpinolene e geraniolo) sono considerate inoltre come un ottimo sonnifero istantaneo.

La cannabis può essere assunta in diversi modi:

  • Integratori, capsule contenenti l’estratto della pianta
  • Tisane, le foglie, le radici o le infiorescenze seccate possono essere utilizzate per preparare una tisana o decotto, anche mescolando con altre piante come la camomilla per migliorarne il sapore
  • Estratti, gli estratti liquidi anche detti olio CBD possono essere ingeriti o mescolati con latticini.
  • Oli essenziali, L’olio essenziale di canapa può essere utilizzato per aromaterapia o massaggi, molto utile se localizzati sulle tempie.
  • Smoking herb, i principi attivi della canapa possono essere assunti anche inalando il fumo, oggi è tornata molto in voga i mix di canapa con altre piante officinali per trovare relax e sonno.
sonniferi potenti canapa

3 Melissa

Conosciuta anche come Melissa officinalis o Erba citronella, è un sonnifero forte con proprietà calmanti, una pianta terapeutica utilizzata da secoli in fitoterapia per trattare l’ansia e l’insonnia da essa derivata.

Si può dire un sonnifero immediato, i suoi rapidi effetti calmanti sono dati dai suoi composti bioattivi presenti nell’olio essenziale e negli acidi fenolici, i terpeni citrale, il citronellolo e il geranialo.

Queste sostanze agiscono direttamente sui neurotrasmettitori GABA esattamente come il CBG o i farmaci ansiolitici, con l’unica differenza che Melissa e CBG della canapa non hanno effetti collaterali.

La melissa può essere assunta in diverse forme:

  • Tisane, le foglie di melissa fresche o seccate, possono essere utilizzate per preparare una tisana rilassante.
  • Integratori, i principi attivi della melissa possono essere concentrati ed assunti in capsule
  • Oli essenziali, utilizzato in aromaterapia o massaggiato sulla pelle specialmente nel viso, collo, può aiutare a rilassare i nervi.
  • Estratti liquidi, i concentrati di melissa possono essere utilizzati come integratori da assumere in gocce o aggiunti a bevande.
gocce sonnifero naturale potente

4 Biancospino

Il biancospino comune o “spino bianco” è un potente sonnifero utilizzato tradizionalmente in fitoterapia per i suoi effetti calmanti e cardio protettivi, rientra tra i sonniferi naturali per anziani.

I suoi effetti sedativi sono dovuti alle sostanze bioattive come: flavonoidi, procianidine (fenoli) ed oli essenziali, sostanze che agiscono sul sistema nervoso, influenzando i neurotrasmettitori che regolano l’ansia e promuovendo un sonno più profondo.

Del biancospino si può utilizzare i fiori, i frutti e le foglie e lo si può trovare in vari modi:

  • Tisane, le parti secche del biancospino possono esser utilizzate per preparare tisane rilassanti
  • Integratori, capsule o compresse contenenti i principi attivi del biancospino sono un’idea rapida per assumerlo.
  • Estratti liquidi – le tinture madri di biancospino possono essere aggiunte a bevande o nell’acqua.
Sonniferi non benzodiazepinici fiori di biancospino

5 Camomilla

La Chamomilla Matricaria è considerata un sonnifero leggero ma grazie ai suoi potenti effetti calmanti può far addormtare facilmente persone con buona sensibilità o leggeri disturbi.

Grazie ai terpeni come il farnesene e flavonoidi come la quercetina contenuti nell’olio essenziale, ha ottime proprietà sedative.

Della camomilla si utilizza i fiori sotto forma di:

  • Tisane, i fiori sono molto utilizzati per preparare tisane e decotti serali
  • Integratori, capsule o compresse contenenti i fiori tritati e concentrati o l’estratto liquido
  • Estratti liquidi, le tinture madri di camomilla sono molto efficaci la sera e sono più rapiude da assumere, basterà 5-10 ml prima di andare a dormire.
sonniferi naturali potenti fiori di camomilla selvatica

6 Lavanda

La lavanda è un potente sonnifero per dormire, è una delle pianta officinali ideali per il rilassamento serale – per molti è considerato il sonnifero più potente grazie ad alcuni terpeni come il Mircene o il linalono contenuti nell’olio essenziale di questa pianta.

Queste due sostanze hanno comprovate proprietà famracologiche, rilassano la mente e inducono il sonno, il mircene ha un potente effetto sedativo sul cervello poiché è in grado di passare la barriera ematoencefalica.

Della Lavanda si utilizza i fiori sotto forma di:

  • Tisane e decotti, i fiori sono spesso utilizzati in mix con altri sonniferi naturali
  • Olio essenziale, il profumo di lavanda diffuso nell’ambiente, pare aiuti a creare una sensazione di benessere che favorisce il rilassamento e sonno
  • Tintura, estratti puri di lavanda sono spesso utilizzati come integratori la sera prima di andare a letto
  • Integratori, esistono integratori con concentrati di lavanda sia in capsule che pasticche
  • Smoking herbs, i fiori secchi e tritati di lavanda posssono essere fumati per rilassarsi e dormire, in mix con altre piante officinali.

7 Passiflora

La passiflora incarnata, nella tradizione popolare è il “fiore della passione” per molti è il miglior sonnifero naturale. La pianta è infatti molto conosciuta per i suoi effetti soporiferi che la rendono il sonnifero più potente per addormentarsi velocemente, come riportato da recenti ricerche in campo scientifico.

I suoi effetti sedativi sono legati agli alcaloidi, i flavonoidi e gli oli essenziali del fiore, sostanze che come per la melissa o il CBG, agiscono direttamente sul sistema nervoso centrale, interagendo con i recettori coinvolti nella regolazione dell’ansia e del rilassamento.

La soluzione ideale anche per chi soffre di insonnia cronicizzata.

La passiflora la si può trovare sottoforma di:

  • Tisane, i fiori secchi della passiflora possono essere mixati con altri sonniferi naturali per una tisana o decotto molto soporifero
  • Integratori, si possono trovare capsule o pasticche contententi il concentrato della pianta
  • Estratti liquidi puri di passiflora sono facilmente reperibili e molto utilizzati la sera prima di andare a dormire.

8 Latte con Miele

Si! non è una pianta né un farmaco sonnifero ma il classico rimedio della nonna

Il latte con miele lo si può far rientrare tra i sonniferi leggeri, nel latte troviamo un’alta quantità di triptofano, mentre il miele ne stimola la produzione da parte dell’organismo.

Il triptofano è il precursore della serotonina che in sintesi è l’ingrediente che l’organismo utilizza per la produzione di questa sostanza che a sua volta è indispensabile per la produzione dell’ormone del sonno, la melatonina.

Latte e miele è una bevanda soporifera perfetta – se poi ad una tazza di latte e miele ci aggiungi 2-3 gocce di olio al CBD, potenzi in modo esponenziale gli effetti benefici.

Esiste anche una bevanda similare molto di moda, che trae origini dalla medicina Ayurvedica, è il latte dorato o come meglio definirlo, il Golden MIlk ecco la ricetta

Ricetta di una tisana soporifera

50 gr di valeriana
25 gr di foglie e fiori di canapa
20 gr di melissa
25 gr di lavanda

Versare un cucchiaio della miscela di erbe essiccate in acqua bollente e lasciare in infusione per 15 minuti.

Quando l’infuso si sarà raffreddato, utilizza un cucchiaio di miele come addolcitore.

Conclusioni

Alla domanda qual’è il miglior sonnifero naturale? La risposta è dipende – se l’intenzione è addormentarti rapidamente la Passiflora o Valeriana riescono facilmente nell’intento specialmente se le si utilizza in purezza, se invece non dormi per via di ansia, pensieri e stress i sonniferi naturali più potenti sono Melissa, Canapa, Biancospino.

Bibliografia

Ngan A, Conduit R. A double-blind, placebo-controlled investigation of the effects of Passiflora incarnata (passionflower) herbal tea on subjective sleep quality. Phytother Res. 2011 Aug;25(8):1153-9. doi: 10.1002/ptr.3400. Epub 2011 Feb 3. PMID: 21294203.

de Almeida CMO, Brito MMC, Bosaipo NB, Pimentel AV, Tumas V, Zuardi AW, Crippa JAS, Hallak JEC, Eckeli AL. Cannabidiol for Rapid Eye Movement Sleep Behavior Disorder. Mov Disord. 2021 Jul;36(7):1711-1715. doi: 10.1002/mds.28577. Epub 2021 Mar 22. PMID: 33754375.

Carrello
Torna in alto