CBD candida

CBD un valido rimedio alternativo contro la candida

Il cannabinoide della canapa previene e contrasta la candidosi

La Candida è un genere di lievito che comprende diverse specie, tra cui la Candida albicans, la più comune e la principale causa di infezioni da Candida nell’uomo. Questi lieviti sono presenti nel corpo umano e risiedono nell’intesino in forma quisciente (inattiva) dove coesistono in equilibrio con altri microrganismi.

Quando si verificano determinate condizioni favorevoli possono migrare in altre zone dell’organismo in particolare nella bocca, e nella vagina, colonizzando e provocando il mughetto o la candidosi.

Uno squilibrio del sistema endocrino, un sistema immunitario indebolito da antibiotici o stile di vita sregolato, umore basso seguito da un consumo eccessivo di zuccheri, o un’alterazione ormonale come gravidanza o post-menopausa, può portare la candida ad una proliferazione eccessiva causando un’infezione.

Cause Candida

Sintomi Candida

Rimedi naturali candida vaginale

Candida e CBD

Candida cause

Normalmente, la candida non causa problemi quando è presente in quantità controllate.

Tuttavia, in alcune circostanze, può verificarsi un’eccessiva crescita anomala di candida, specialmente quando il PH della mucosa gastrica diventa troppo acido e ne facilita la proliferazione ed infezione.

Le cause più comuni di un’overgrowth di candida includono:

  • Uso di antibiotici, questo genere di farmaci possono uccidere troppi benefici presenti nel corpo, inclusi quelli che mantengono sotto controllo la crescita di candida, favorendone l’eccessiva proliferazione.
  • Cambiamenti ormonali, i cambi ormonali in gravidanza, l’uso di contraccettivi orali o la menopausa possono creare condizioni favorevoli per il manifestarsi dell’infezione .
  • Dieta ad alto contenuto di zuccheri e carboidrati, un’alimentazione poco sana, ricca di zuccheri e cibi raffinati, può favorire la crescita di questo lievito che si nutre di zuccheri.
  • Sistema immunitario compromesso, la candidosi si verifica quando il sistema immunitario non riesce più a contenere la proliferazione incontrollata, perchè indebolito per varie cause, come effetto collaterale di una terapia farmacologia, chemioterapia, diabete, HIV o semplciemente un uso prolungato di corticosteroidei.
  • Stress, quando è cronico può influenzare negativamente il sistema immunitario e la salute generale del corpo, creando condizioni favorevoli per l’infezione.
  • Umore basso, quando si ha un tono dell’umore basso o stati depressivi (ci viene voglia di zuccheri), si è più soggetti ad infezioni di candida perché il sistema immunitario accusa il nostro squilibrio.
  • Indumenti stretti o umidi che riducono eccessivamente la ventilazione possono creare un ambiente favorevole alla proliferazione della candida, specialmente nelle pieghe della pelle o nelle aree genitali.

Candida sintomi dell’infezione

La candidosi, l’infezione, inizia quando questo fungo comincia a proliferare in modo eccessivo diventando un agente patogeno e provocando un’infezione molto invasiva – un sintomo abbastanza comune è un’anomalo bisogno di cibi zuccherini (il nutrimento della candida), che richiede inviando segnali di

I sintomi di un’infezione da Candida possono variare a seconda della zona del corpo coinvolta. Ecco alcuni sintomi comuni associati all’infezione da Candida in diverse parti del corpo:

Sintomi Infezioni vaginali
  • Prurito intenso nella zona genitale esterna.
  • Secrezione vaginale bianca, densa e simile a formaggio.
  • Bruciore durante la minzione o i rapporti sessuali.
  • Gonfiore e arrossamento della vulva.
Infezioni orali da Candida (Mughetto)
  • Presenza di placche biancastre sulla lingua, sulle gengive, sul palato o all’interno delle guance.
  • Dolore o disagio durante la deglutizione.
  • Sensazione di secchezza nella bocca.
  • Perdita del gusto.
Infezioni cutanee da Candida
  • Arrossamento, gonfiore e prurito nella zona colpita.
  • Comparsa di eruzioni cutanee, bolle o piaghe.
  • Sensazione di bruciore o dolore.
  • Pelle screpolata o squamosa.
Infezioni da Candida nell’apparato digerente
  • Dolore addominale.
  • Gonfiore o distensione addominale.
  • Diarrea o costipazione.
  • Mughetto orale può manifestarsi anche in persone con un sistema immunitario compromesso.

I sintomi variano da persone a persona in base alla propria salute, inoltre ci sono persone che possono essere portatori sani di candida, ovvero non manifestano sintomi evidenti. Ci sono anche sintomi molto comuni che possono manifestarsi quando la candidosi non è sufficientemente trattata, come:

  • Disturbi del sonno, insonnia e difficoltà a dormire sono sintomi non solo legati allo stress ma potenzialmente anche d auna candidosi.
  • Disbiosi intestinale, un’eccessiva crescita di candida nel tratto gastrointestinale può provocare disbiosi intestinale, ovvero un disequilibrio della flora batterica intestinale. Questo squilibrio influenza il funzionamento del sistema nervoso enterico, che è strettamente legato all’umore e al benessere emotivo.
  • Alterazioni dell’assorbimento di nutrienti, l’assorbimento dei nutrienti essenziali può essere compromessa a causa di un eccessiva candidosi.
cbd candida

Candida rimedi naturali

La candida è molto difficile da contrastare e richiede tempo, questo perché ha un’alta resistenza alla maggior parte dei farmaci antimicotici – pensati per infezioni planctoniche dei funghi.

Il primo rimedio è ridurre il consumo di carboidrati dell’80% – la candida trae energia dalla glicolisi degli zuccheri, riducendo la fonte energetica se ne riduce la proliferazione.

Nel mentre che si riduce la proliferazione, si può agire sul ridurrel’infezione, ci vorrà del tempo poichè la tenacia della candida è dovuta al suo biofilm – una rete complessa che inizia con l’attaccamento alla superficie, la colonizzazione e maturazione – una vera e propria comunità protetta da una barriera cellulare.

All’interno del biofilm vi sono una serie di vari tipi cellulari: cellule a forma di lievito, pseudoifali e cellule ifali.

Il biofilm fungino permette alla candida di avere un’alta resistenza ai trattamenti dei farmaci antimicotici – tra i metodi naturali alternativi, i più efficaci sono:

  • Aglio che svolge un’ottima azione antimicotica
  • Calendula
  • Olio Tea Tree
  • Bicarbonato

Candida rimedi Omeopatici

  • Borax, può essere usato per il trattamento dell’infezione da Candida orale o vaginale, specialmente se tra i sintomi c’è il bruciore.
  • Sepia, quando vi è prurito vaginale e secrezione bianca.
  • Sulphur, in caso di prurito e bruciore intensi, specialmente se peggiorano con il calore.
  • Pulsatilla, se si presenta una secrezione bianca e cremosa accompagnata da prurito che s’intensifica la sera.

CBD e Candida

Il cannabidiolo (CBD) è il cannabinoide non psicoattivo della canapa, non ha alcun effetto drogante, ha la capacità di modificare l’architettura del biofilm fungino, diminuendone lo spessore di difesa. Il CBD rende la candida più permeabile, alterandone l’equilibrio dei vari organismi interni.

Il CBD inibisce il biofilm della candida prevendo la proliferazione dell’infezione e indebolisce in modo efficace il biofilm già maturo, rendendolo più vulnerabile e facile da penetrare ai principi attivi dei farmaci antifungini o da principi attivi di rimedi naturali

Prevenzione

Il cannabidiolo agisce sui recettori del sistema endocannabinoide, andando ad integrare una naturale risposta dell’organismo a determinati squilibri, come appunto squilibri ormonali o del sistema endocrino, svolge un’azione di ripristino del sistema immunitario ed infine ha anche un’azione sulla regolazione della serotonina e dell’anandamide responsabile del tono dell’umore.

In sintesi il CBD si dimsotra una sostanza ottima per aiutare l’organismo contro le possibili cause di un’infezione da candida sia per l’azione multipla e diretta sulla candida stessa che permette di bloccarne l’efficacia virulenta facilitandone la guarigione.

Conclusione

Aumentando la permeabilità del biofilm, il cannabidiolo si dimostra una sostanza efficace per la possibile prevenzione nei soggetti più vulnerabili e come integrazione nelle terapia per facilitare l’azione dei farmaci o di antimicotici naturali utilizzati comunemente contro la candida.

Bibliografia

Feldman M, Sionov RV, Mechoulam R, Steinberg D. Anti-Biofilm Activity of Cannabidiol against Candida albicans. Microorganisms. 2021 Feb 20;9(2):441. doi: 10.3390/microorganisms9020441. PMID: 33672633; PMCID: PMC7924206.

Carrello
Torna in alto