cannabis e mango

Mango e cannabis – davvero ne aumenta gli effetti?

Mango e cannabis, la ricetta per un frullato estivo che potenzia gli effetti rilassanti del CBD

Mango and cannabis, il mix ideale per aumentare gli effetti della cannabis?…

Si sente sempre più parlare di metodi per aumentare gli effetti del CBD o del THC, insomma di aumentare l’effetto della marijuana cerebrali, tra le varie idee c’è quella di mangiare il mango prima di fumare.

In questo articolo spiegheremo le implicazioni di assumere mango e cannabis e forniremo una ricetta per un frullato estivo al CBD.

Mango e cannabis

Perché il mango aumenta lo sballo?<

Frullato di cannabis e mango

Mango cannabis

Il mango è un frutto tropicale ricco di sostanze interessanti dal punto di vista dell’azione biologica e che potrebbero migliorare l’esperienza della cannabis – è un frutto molto dissetante, può aiutarti nel ridurre la secchezza alla gola dopo aver svapato.

Ma è vero che il mango aumenta gli effetti dell’erba?

Sì, è vero! Mangiare il mango può potenzialmente aumentare gli effetti della cannabis per alcune persone. Questo fenomeno è dovuto alla presenza del terpene mircene, che si trova nel mango, ma anche in alcune varietà di cannabis.

Mango MMJ

Esistono molte varietà di cannabis che hanno l’aroma e gusto che assomiglia a frutti tropicali e nahce mango, come la Mango Kush o la Mango MMJ che è la più famosa – da non confondere l’aroma di mango dell’erba con gli effetti che solo il frutto del mango può dare.

Queste varietà di cannabis non hanno un effetto più potente, nel loro caso sono ceppi che sono stati ibridati per produrre un profilo aromatico simile a quello del Mango.

Perché il mango aumenta lo sballo?

Tutto grazie al Mircene, un terpene abbastanza raro, lo si trova in grandi quantità anche in molte varietà di cannabis, specialmente le indica – questo terpene è noto per i suoi effetti sedativi e rilassanti.

Il mircene ha inoltre un altro grande vantaggio, riesce a passare facilmente la barriera emato-encefalica delle cellule neurali, aumentando l’assorbimento del CBD (cannabidiolo) e del THC (tetraidrocannabinolo) – accelerando e potenzialmente aumetantando gli effetti dell’erba.

L’azione dei cannabinoidi sui recettori CB2 e CB1 presenti nel cervello andrebbero ad agire sul sistema GABAergico (neurotrasmettitori GABA) portando effetti ansiolitici molto potenti.

Cosa succede se mangi un mango prima di fumare?

Mangiare del mango o berne del succo prima di fumare cannabis potrebbe portarti un effetto potenziante dei cannabinoidi, tuttavia è importante sottolineare che questo effetto dipende molto dalla tua sensibilità e da altri fattori come:

  • Dosaggio della cannabis
  • Quantità di mango assunta

Frullato di cannabis – la ricetta

Come far aumentare l’effetto dell’erba? Probabilmente questo milkshake è il modo migliore per amplificare gli effetti della cannabis, si ha modo di amalgamare le sostanze potenzianti del mango direttamente con i cannabinoidi trovando un dosaggio che può essere mantenuto ogni volta.

mango ganja

Come usare la cannabis senza fumarla? Un’idea interessante è proprio il frullato cannabis e mango – molto dissetante e ricco di antiossidanti utili per il benessere – il mircene del mango aumenterà anche gli effetti dei cannabinoidi per un relax molto più interessante.

Elenco degli ingredienti:

  • 300 ml di latte intero di mucca o in alternativa Veg latte di mandorle
  • 1 mango intero e maturo
  • 0,5 g di infiorescenze di cannabis o in alternativa 10 gocce di olio CBD
  • Menta o frutta

Elenco dei dispositivi:

  • Coltello
  • Mixer

Preparazione

  1. Metti il latte dentro una ciotola per micronde o dentro un bricco
  2. Macina la cima molto finemente, fai più passaggi al trimmer se necessario, oppure prendi 10 gocce di olio CBD e aggiungi il tutto al latte.
  3. Accendi la fiamma e scalda il latte a fuoco lento ( non farlo bollire) – oppure utilizza il micronde per 2-4 minuti a 700-900 wat
  4. Filtra il latte rimuovendo la cannabis macinata – puoi anche tenerla se ti paice un sapore erbaceo pungente
  5. Fai raffreddare latte e cannabis per circa 3 ore – puoi metter il bricco a bagnomaria nell’acqua ghiacciata per uno shock termico.
  6. Taglia il mango a cubetti e mettilo nel frullatore insieme alla menta ed eventuali altri frutti o aromi e mixa tutto
  7. Aggiungi il latte ricco di cannabinoidi al frullato, gustalo e rilassati.

Suggerimenti: 

– Nei giorni caldi puoi goderti il ​​frullato con cubetti di ghiaccio aggiuntivi.

– Per aumentare considerevolmente l’effetto del CBD, occorrono circa 2-3 frutti di mango.

Conclusioni

Come aumentare gli effetti della cannabis? Con il mango, c’è chi preferisce idrogenare i cannabinoidi per avere un’assimilazione migliore e di conseguenza un effetto simile alla marijuana terapeutica e c’è chi preferisce sperimentare alternative salutari amplificando i potenziali benefici dei cannabinoidi con terpeni o sostanze reperibili in altre piante.

Bibliografia

Pino JA, Mesa J, Muñoz Y, Martí MP, Marbot R. Volatile components from mango (Mangifera indica L.) cultivars. J Agric Food Chem. 2005 Mar 23;53(6):2213-23. doi: 10.1021/jf0402633. PMID: 15769159.

Russo EB. Taming THC: potential cannabis synergy and phytocannabinoid-terpenoid entourage effects. Br J Pharmacol. 2011 Aug;163(7):1344-64. doi: 10.1111/j.1476-5381.2011.01238.x. PMID: 21749363; PMCID: PMC3165946.

Costa CA, Kohn DO, de Lima VM, Gargano AC, Fl?rio JC, Costa M. Il sistema GABAergico contribuisce all’effetto ansiolitico dell’olio essenziale di Cymbopogon citratus (lemongrass). J Ethnopharmacol. 2011 Set 1;137(1):828-36. doi: 10.1016/j.jep.2011.07.003. Epub 2011 Jul 7. PMID: 21767622.

Carrello
Torna in alto