olio cbd dolori mestruali fortissimi cosa fare

Dolori mestruali fortissimi cosa fare? Rimedi alternativi ed efficaci

Come alleviare i dolori del ciclo grazie alle potenzialità dei cannabinoidi

I dolori mestruali noti anche come dismenorrea, sono quei giorni del mese in cui l’equilibrio cambia, si stravolge, una condizione che affligge tantissime donne in tutta Italia peggiorandone la qualità della vita.

Quali sono i dolori mestruali?

Le stime indicano che circa il 90% delle donne in età riproduttiva sperimentino forme di disagio e dolori durante il ciclo, più o meno intensi che si possono classificare in: mal di pancia e dolori al basso ventre che può peggioare in forti crampi mestruali. Purtroppo tra i dolori da ciclo c’è anche una buona parte che vive dolori mestruali fortissimi che possono essere estremamente atroci e debilitanti

Ciclo mestruale doloroso cause

Come alleviare i dolori mestruali

Cannabinoidi e dolore ciclo mestruale

Olio CBD per dolori mestruali

Calmare i dolori mestruali forti - Medicinali o Cannbainoidi?

Mestruazioni dolorose cause principali

Perché si hanno i dolori mestruali? In tante ce lo chiediamo, in particolare quando si soffre di mestruazioni dolorose, descritto come un mal di pancia mestruale molto forte –  un campanello d’allarme per questo fastidio debilitante sono i dolori premestruali, quella serie di crampi prima del ciclo, che in base all’intensità possono già farci correre ai ripari.

Ecco le principali cause:

  • Contrazioni dell’utero, che provocano il tipico mal di pancia da ciclo (l’utero si contrae per espellere il rivestimento uterino), contrazioni uterine mestruazioni dolorose sono uno dei motivi principali del perché il ciclo è doloroso e spesso sono la causa di forti dolori premestruali.
  • Disfunzioni Ormonali, livelli elevati di prostaglandine o bassi di progesterone, sindrome dell’ovaio policistico (PCOS) che alza i livelli di androgeni e squilibri alla tiroide, sono un’altra delle cause principali del perché le mestruazioni sono dolorose – dolori mestruali e vomito, crampi dolorosi frequenti e dolori premestruali forti possono essere un campanello d’allarme per uno squilibrio ormonale e un ciclo mestruale molto doloroso.
  • Infiammazione nell’area pelvica contribuisce ad un ciclo mestruale doloroso. L’infiammazione può essere causata dall’endometriosi, da infezioni o da malattie e può portare dolori mestruali dopo le mestruazioni.
  • Stress ed ansia, giocano un ruolo importante nelle disfunzioni ormonali e nei dolori ciclo, possono infatti amplificare il disagio ma sopratutto il dolore percepito rendendoci il ciclo troppo doloroso, è facile che saremo emotivamente labili, con frequenti sbalzi d’umore e dolori mestruali che vanno e vengono.
  • Endometriosi, tessuto simile al rivestimento uterino che cresce al di fuori dell’utero e causa dolori mestruali forti e dolore pelvico cronico, in base alla soggettiva sensibilità può portare dolori mestruali insopportabili.
  • Sindrome dell’utero retroflesso, in questa condizione l’utero è piegato all’indietro anziché in avanti e questo può causare poco flusso mestruale e forti dolori.
  • Fibromi uterini, tumori non cancerosi che crescono nel tessuto muscolare dell’utero, frequenti dolori premestruali potrebbero essere un sintomo. Possono portare dolori post mestruali e molti sintomi correlati come dolore durante i rapporti sessuali, dolore mestruale per tutto il mese e in base alla dimensione del fibroma può esser la causa di dolori atroci ciclo.
  • Adenomiosi, causa mestruazioni dolorose perchè il tessuto endometriale cresce nella parete muscolare dell’utero – da tenere sotto controllo perché questa condizione può aggravarsi portando a mestruazioni dolorosissime e sanguinamento abbondante durante il ciclo mestruale.
  • Disordini nella coagulazione del sangue, disordini della coagulazione del sangue possono causare un mestruo doloroso, sanguinamento intenso e in base alla gravità del disordine può portare a dolore mestruale fortissimo.

Come calmare i dolori mestruali molto forti

I rimedi contro i dolori mestruali di uso comune sono: Bere molta acqua, fare attività fisica, seguire una dieta ricca di carboidrati e proteine vegetali, integrare il magnesio. Di seguito vi indichiamo come diminuire i dolori mestruali attarverso le migliori posizioni:

  • Posizione fetale, sdraiati sul fianco con le ginocchia piegate e portale verso il petto. Questa posizione può aiutare contro i crampi da ciclo, rilassa i muscoli addominali riducendo la tensione al basso ventre.
  • Posizione della candela (Viparita Karani), sdraiati su un tappetino con il sedere contro il muro e solleva le gambe verticalmente contro il muro. Questa posizione favorisce la circolazione sanguigna nella zona pelvica e allevia la pressione sugli organi interni.
  • Posizione del loto: siediti a gambe incrociate con la schiena dritta. Questa posizione favorisce la meditazione e può aiutare a rilassare mente e corpo, riducendo così la percezione del dolore

Tuttavia, è importante ricordare che l’efficacia di questi rimedi per il dolore mestruale può variare da persona a persona e che comunque possono offrire un sollievo temporaneo, in particolare se sei soggetta a colica mestruale.

Quando si soffre di dolori mestruali atroci tutto questo sappiamo che non basta e per placare il dolore si ricorre ai medicinali antinfiammatori o antidolorifici. Da tempo però c’è una sempre più crescente ricerca su rimedi contro il ciclo doloroso che siano efficaci e naturali e tra queste spicca il potenziale dei cannabinoidi non psicoattivi.

Cannabinoidi e dolori mestruali

Come alleviare i dolori mestruali senza medicinali? Durante il ciclo mestruale, il dolore è influenzato da molti fattori che possono essere risolti dal sistema endocannabinoide (ECS), un sistema coinvolto nella regolazione di vari processi fisiologici nel corpo umano, tra cui la percezione del dolore, l’equilibrio ormonale e la risposta anti-infiammatoria.

Questo sistema è formato da: recettori, endocannabinoidi (sostanze chimiche prodotte naturalmente dal corpo) ed enzimi responsabili della loro sintesi e degradazione – i recettori possono interagire anche con i cannabinoidi della pianta di Cannabis, producendo effetti analgesici ed antinfiammatori efficaci anche per forti dolori mestruali.

Esistono moltissimi cannabinoidi che rappresentano innovativi metodi per alleviare i dolori mestruali e interagendo con il nsotro sistema endocannabinoide possono contribuire a risolvere sintomi correlati a condizioni come disfunzioni ormonali, problemi alla tiroide, disfunzioni nella coagulazione del sangue, fibromi e endometriosi. Approfondiamo di seguito i cannabinoidi non psiacoattivi con più potenzialità per regolare i dolori del ciclo: il cannabidiolo (CBD) ed il cannabigerolo (CBG).

CBD contro dolori mestruali

Il cannabidiolo è la sostanza molto più conosciuta ed utilizzata della cannabis: svolge un’azione di equilibrio e supporto al sistema endocannabinoide “ECS” interangendo con i vari recettori sparsi per l’organismo, ha un ruolo interessante nella gestione del dolore oltre ad altri effetti benefici:

  • Effetto Anti-infiammatorio, durante le mestruazioni, l’infiammazione e il gonfiore degli organi pelvici possono causare dolore, il CBD è noto per le sue proprietà anti-infiammatorie che riescono a sfiammare i tessuti e placare il dolore da ciclo.
  • Rilassamento Muscolare, il CBD può aiutare a rilassare i muscoli uterini, che si contraggono intensamente durante le mestruazioni, causando crampi a volte anche molto dolorosi.

CBG rimedio per dolori mestruali

Il cannabigerolo è un cannabinoide raro e molto promettente, oltre al sistema ECS agisce direttamente su neurotrasmettitori e recettori neurali (svolge un’azione diretta sulla problematica):

  • Interazione con i Recettori del Dolore, il CBG ha la capacità di agire sui recettori del dolore nel cervello. Ciò può portare ad un rapido ed efficace sollievo anche per fortissimi dolori mestruali.
  • Effetti Anti-infiammatori, le proprietà anti-infiammatorie possono aiutare a ridurre il gonfiore e dolori mestruali, specialmente il mal di pancia da ciclo.

Questa sinergia è oggetto di numerose nuove ricerche, entrambe le sostanze riescono ad agire su più livelli andando a stimolare i neurotrasmettitori coinvolti e nel contempo supportare il sistema endocannabinoide a stimolare una risposta efficace dell’organismo.

Olio CBD per dolori mestruali

Il miglior modo per integrare il cannabidiolo è attraverso l’olio CBD assunto per via orale, basterà mettere le gocce di CBD sotto la lingua e poi deglutire – è il metodo più rapido per assimilare i cannabinoidi e ridurre i dolori forti durante il ciclo.

Sicurezza e Dosaggio Olio di CBD Dolori Mestruali

Il dosaggio di CBD per alleviare dolori mestruali sono molto soggettivi e variano in funzione del peso corporeo, dell’età, della sensibilità del nostro organismo e dall’intensità del dolore.

Generalmente per contrastare le infiammazioni e dolore mestruale si assume 30 mg di CBD, che sono circa 6 gocce di olio CBD 10% (ogni goccia 5 mg).

I cannabinoidi non psicoattivi come il CBD e CBG sono considerati sostanze sicure e prive di effetti collaterali importanti, ma è sempre meglio procedere con cautela in particolare se si stà assumendo farmaci che potrebbero interagire con queste sostanze, rischiando effetti collaterali.

Calmare il dolore mestruale forte con Medicinali o Cannabinoidi?

Come rimedi per i dolori mestruali, sia i cannabinoidi come il CBD sia i farmaci da banco come il paracetamolo sono opzioni comunemente considerate valide.

Tuttavia, quale sia meglio tra le due opzioni per combattere i dolori mestruali dipende da diversi fattori come il tipo di dolore, la tolleranza ai farmaci e le condizioni di salute preesistenti.

Farmaci

La tachipirina per dolori mestruali è una scelta affidabile ed efficace per il dolore acuto e la febbre ma non è un anti-infiammatorio e per questo non è molto efficace in quel genere di dolore. Il brufen per dolori mestruali è più efficace, ma in generale i FANS sono i farmaci più adatti in caso di ciclo troppo doloro ma contengono anche sostanze molto più irritanti rispetto al paracetamolo.

In caso di ciclo dolorosissimo alcuni medici possono prescrivere farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) più potenti o altre terapie ormonali per i casi di dismenorrea più gravi o resistenti ai farmaci da banco.

Tuttavia i farmaci possono avere effetti collaterali in particolare alle pareti del nostro stomaco, un sovradosaggio o uso prolungato può inoltre portare a gravi danni al fegato.

Cannabinoidi

I cannabinoidi offrono un profilo più ampio di benefici per calmare la mestruazione dolorosa – le loro efficaci proprietà anti-infiammatorie possono aiutare nel trattamento di diversi tipi di dolore, tra cui i dolori mestruali lancinanti.

Sono sostanze naturali generalmente ben tollerate con un profilo di effetti collaterali decisamente più basso rispetto ai farmaci da prescrizione, in caso di sovradosaggio di CBD gli effeti indesiderati noti sono sonnolenza, nausea. Inoltre un’assunzione giornaliera prolungata non porta assuefazione o effetti collaterali nel lungo periodo.

olio cbd dolori mestruali

Conclusione

In conclusione, come calmare i dolori da ciclo? La scelta tra medicine convenzionali e cannabinoidi per il trattamento dei dolori mestruali forti è personale e per gravità dei sintomi o condizioni mediche preesistenti, la scelta dovrebbe essere discussa con un professionista.

Per il ciclo doloroso rimedi come i farmaci più forti, potratti per un lungo periodo possono portare effetti collaterali e sempre più persone trovano sollievo dal dolore mestruale usando l’olio di CBD o altri eventuali tipologie di estratti similari come le tinture madri, conviene informarsi per avere consapevolezza e testare quest’alternativa naturale dove possibile.

Bibliografia

Boyaji S, Merkow J, Elman RNM, Kaye AD, Yong RJ, Urman RD. The Role of Cannabidiol (CBD) in Chronic Pain Management: An Assessment of Current Evidence. Curr Pain Headache Rep. 2020 Jan 24;24(2):4. doi: 10.1007/s11916-020-0835-4. PMID: 31980957.

Carrello
Torna in alto