CBD capelli

Il Potenziale Terapeutico del CBD nella Ricrescita dei Capelli

CBD alopecia – Nuove frontiere per contrastarla

Il cannabidiolo (CBD) è uno dei cannabinoidi più presenti nella canapa e agendo sui recettori del sistema endocannabinoide (ECS) è direttamente coinvolto in vari processi fisiologici che includono il ciclo di crescita dei capelli e la risposta all’organismo a determinati fattori che possono portare o peggiorare l’alopecia.

Analizzeremo uno studio sul CBD che ha esposto risultati impressionanti nella ricrescita dei capelli. Preparatevi a scoprire come questi cannabinoidi stiano per cambiare l’approccio sulla salute dei capelli!

Cos'è l'alopecia?

Tiroide e capelli

Alimentazione, integratori, farmaci

Come far ricrescere i capelli? il CBD

CBD per capelli - lo studio

Che cos’è l’alopecia?

L’alopecia è una condizione in cui si ha una perdita anormale dei capelli, con diradamenti più o meno pronunciati: interessa il cuoio capelluto e altre aree pelose del corpo come sopraciglia, barba..

Le cause dell’alopecia possono essere varie e comprendere fattori genetici, ormonali, autoimmuni, infiammatori, stress o traumi fisici. Il trattamento dipende dalla causa ma spesso.

Esistono diverse forme di alopecia, classificate in base alla causa:

  • Alopecia areata, è una forma dovuta all’errata risposta del sistema immunitario che “attacca” i follicoli piliferiche provoca una perdita improvvisa ed irregolare dei capelli, formando chiazze tonde o ovali sul cuoi capelluto. Le cause non sono note, è più un’insieme di fattori genetici ed ambientali.
  • Alopecia androgenetica, la forma più comune, è più frequente negli uomini dove si presenta come un diradamento diffuso sulla parte superiore e frontale della testa. Colpisce anche le donne con un diradamento nella parte superiore “la corona”. Le cause scatenanti sono molte e vi rientra l’ereditarietà, una diminuzione degli ormoni androgeni o un disturbo alla tiroide o del sistema endocrino.
  • Alopecia cicatriziale, in questa forma di alopecia si ha la distruzione permanente dei follicoli piliferi, che sono sostituiti con tessuto cicatriziale, dovuta a lesioni o malattie infiammatorie della pelle come il lupus eritematoso.
  • Alopecia da trazione, causata da tensione costante sui follicoli piliferi, dovuta per lo più a tirarsi i capelli per motivi di stress ed ansia.
  • Alopecia totale, perdita totale dei capelli su tutto il cuio capelluto, dovuta a malattie o terapie oncologiche.

Curando la tiroide ricrescono i capelli

La tiroide è una ghiandola endocrina che produce gli ormoni tiroidei, che a loro volta influenzano molti processi nel corpo, inclusa la crescita dei capelli.

Ipotiridismo e caduta dei capelli

Ipotiroidismo e perdita di capelli vanno di pari passo, una produzione sempre più insufficiente di ormoni tiroidei può rallentare il metabolismo, causando una serie di sintomi tra cui secchezza della pelle e perdita dei capelli che si manifesta come un diradamento.

Alimentazione, integratori e farmaci…

Esistono molti farmaci e lozioni per trattare la caduta dei capelli sia applicazioni topiche che integratori per uso interno, ma trattasi sempre di prodotti mirati nel contrastare i principali sintomi al cuoio capelluto o come rinforzo integrativo sotto forma di nutrienti per enfatizzarne la crescita.

Di seguito alcuni degli integratori tipici per i problemi di alopecia, che possono essere integrati con il cannabidiolo:

Elementi essenziali per mantenere capelli forti e sani

  • Cheratina, è una proteina che costituisce il blocco costruttivo principale dei capelli e la si può trovare nel pollo, tacchino, pesce, uova e latticini ma può esser necessario integrarla.
  • Ferro
  • Selenio
  • Zinco

Integratori per promuovere la ricrescita dei capelli

  • Omega 3 e Omega 6 sono acidi grassi che nutrono il bulbo pilifero e si trovano nell’olio di pesce ma anche nell’olio d’oliva o di canapa.
  • Biotina e vitamina C, l’integratore più consigliato per promuovere la ricrescita dei capelli che ben si integra con il CBD
  • Vitamina D, si è visto che con la vitamina D capelli ricrescono più rapidamente.
  • Vitamine B, aiutano nel nutrimento del bulbo pilifero
  • Vitamina E, contribuisce alla salute del cuoio capelluto e ben si integra con il CBD.
Ricrescita dei capelli uomo – Integratori Consigliati

Saw plametto Questo estratto vegetale è noto per il suo potenziale nel bloccare un enzima che converte il testosterone in eccesso in DHT, l’ormone spesso associato all’alopecia androgenetica.

Con il CBD crescono capelli

Il cannabidiolo potrebbe rivelarsi una soluzione innovativa completa e naturale per la ricrescita dei capelli, sia perchè agisce direttamente sui follicoli piliferi supportandone la crescita, sia sui tanti disturbi correlati all’alopecia che causano diradamenti e la minaturizzazione del bulbo pilifero come:

  • Psoriasi
  • Dermatite seborroica
  • Disturbi metabolici
  • Alterazioni del sistema immunitario
  • Disturbi alla tiroide
  • Alterazioni ormonali

Benefici diretti CBD capelli

Il cannabidiolo interangendo con i recettori CB2 e CB1 presenti nel cuoio capelluto contribuisce alla salute dei follicoli piliferi, creando un ambiente favorevole per la crescita dei capelli.

  • Azione antinfiammatoria, riduce l’infiammazione cutanea dovuta a dermatiti o alterazioni del sistema immunitario, come quella legata alle citochine che infiammano erroneamente la parete del cuoi capelluto.
  • Azione Antimicotica, l’azione antifungina dei cannabinoidi, risulta efficace nel contrastare infezioni fungine come la tigna “tinea capitis“e proliferazioni della Malassezia furfur.
  • Regolazione del Sebo, il CBD contribuisce a regolare la produzione di sebo, riducendo la possibilità che i follicoli vengano ostruiti e il capello venga miniaturizzato in mancanza di spazio.
  • Rafforza i bulbi piliferi, se l’estratto è aspettro completo, il CBD può esser legato ad acidi grassi Omega3 e Omega6 che nutrono i bulbi.
  • Miglioramento della circolazione sanguigna, il CBD può contribuire a migliorare la circolazione sanguigna nel cuoio capelluto, favorendo un miglior apporto di nutrimenti per una crescita dei capelli più rapida (non ha caso viene indicato il ferro come integrazione per perdita dei capelli, spesso legata a soggetti anemici)

Benefici indiretti CBD alopecia

L’interazione del cannabidiolo con i vari recettori CB1 e CB2, contribuisce a regolare squilibri o integrare la risposta naturale dell’organismo a quello specifico disturbo.

Riduzione dello stress e dell’ansia

Il CBD è un ottimo ansiolitico naturale e riduce i livelli di cortisolo, ha un effetto calmante ed equilibrante per tante condizioni che influenzano negativamente la salute dei capelli, come:

  • Telogen effluvium, si ha un cambiamento nel ciclo di crescita dei capelli, passando dalla fase di crescita “anagen” a quella di riposo “telogen”, a distanza di qualche settimana o mese si avrà un’importante perdita di capelli, per via di quel momento traumatico o stressante.
  • Tricotillomania, il disturboda ansia o stress in cui le persone sentono il bisogno incontrollabile di tirare, strappare o rompere i propri capelli.
  • Cortisolo, l’aumento dell’ormone cortisolo dovuto allo stress influenza negativamente il ciclo di crescita dei capelli e contribuisce al diradamento.
  • Dermatite da stress, lo stress può peggiorare condizioni del cuoio capelluto come la dermatite seborroica o l’eczema, che a loro volta contribuiscono alla caduta dei capelli.
Supporto alla tiroide

Il CBD assunto per via orale (olio CBD) aiuta a regolare la produzione di ormoni tiroidei, curando la tiroide riscrescono i capelli, questo genere di disturbi sono tipici femminili, ed esistono due principali disturbi che possono influenzarne la ricrescita capelli donna:

  • Ipertiroidismo quando la tiroide produce eccessive quantità di ormoni tiroidei, una condizione che può portare tutta uan serie di sintomi tra cui perdita di capelli diffusa o diradamento.
  • Ipotiroidismo, quando la tiroide produce poca quantità di ormoni, nei capelli porta fragilità, i capelli si spezzano e tendono alla caduta, capelli secchi.
Supporto e regolazione del sistema immunitario

Il cannabidiolo contribuisce nella regolazione del sistema immunitario che è strettamente legato al sistema endocannabinoide, può tornare utile assumere il CBD per via orale o cutanea in caso di :

  • Alopecia areata, la condizione autoimmune in cui il sistema immunitario attacca erroneamente i follicoli piliferi, causando la caduta dei capelli in chiazze tonde o ovali sul cuoio capelluto. La causa non è chiara ma si ritiene che sia il risultato di un’interazione complessa tra fattori genetici e ambientali.
  • Lupus eritematoso sistemico (LES), una malattia autoimmune sistemica che può causare una vasta gamma di sintomi, tra cui la perdita dei capelli.
  • Tiroidite autoimmune, è un’infiammazione autoimmune della ghiandola tiroidea, può portare sbalzi nella produzione di ormoni tiroidei ma influenza anche la salute dei capelli provocandone la caduta.
  • Dermatite atopica, una malattia infiammatoria cronica della pelle, causa prurito intenso e infiammazione del cuoio capelluto.
Regolazione degli ormoni sessuali

Gli ormoni sessuali come gli estrogeni e il testosterone influenzano la salute dei capelli. Il Cannabidiolo assunto per via orale, sotto forma di olio CBD contribuisce ad una regolazione della produzione ormonale.

L’eccesso di testosterone infatti può essere convertito in diidrotestosterone (DHT) attraverso un’enzima chiamato 5-alfa-reduttasi. Il DHT è associato all’alopecia androgenetica (calvizie maschile o femminile), che porta a una progressiva miniaturizzazione dei follicoli piliferi e alla caduta dei capelli

Regolazione del Metabolismo

L’olio di CBD assunto per via orale, aiuta a regolare il metabolismo, incluso la quantità di zucchero nel sangue e la risposta insulinica. La resistenza all’insulina è associata a problemi di crescita e perdita dei capelli

cbd alopecia

Lo Studio sui cannabinoidi ed alopecia

Un recente follow-up di uno studio ha avuto come obiettivo l’osservazione degli effetti di un olio di canapa ricco di cannabinoidi (CBD, THCV e CBDV) sul cuoio capelluto in soggetti affetti da alopecia androgenetica: è stato osservato che i capelli diradati ricrescono al 93% nel giro di 6 mesi di applicazione con un estratto di canapa ad alto contenuto di CBD.

Il gruppo di studio era composto da 31 soggetti, di cui 15 uomini e 16 donne, affetti da alopecia androgenetica. Utilizzando un estratto di canapa in una formulazione topica, assunto per via cutanea, una volta al giorno.

Tutti i partecipanti hanno registrato una certa ricrescita dei capelli, con un incredibile aumento medio del 246% negli uomini e del 127% nelle donne.

Non solo numeri, il quiz soggettivo finale sulla la percezione psicosociale degli effetti della ricrescita dei capelli è stata valutata come “felice” o “molto felice” da tutti i soggetti.

Conclusione

Mentre i meccanismi precisi attraverso cui agiscono questi cannabinoidi restano ancora oggetto di studio, è chiaro che i benefici sono reali e tangibili. THCV e CBDV agiscono molto probabilmente come antagonisti neutri dei recettori CB1, mentre il CBD può operare attraverso diversi meccanismi, incluso la segnalazione Wnt.

La cosa fantastica è che l’estratto di canapa può essere utilizzato insieme agli integratori specifici per capelli o trattamenti attuali per prevenirne la caduta, offrendo una soluzione più completa ed efficace per milioni di persone.

Il futuro della cura dei capelli potrebbe essere più verde di quanto pensiate!

Bibliografia

Smith GL. Hair Regrowth with Novel Hemp Extract: A Case Series. Int J Trichology. 2023 Jan-Feb;15(1):18-24. doi: 10.4103/ijt.ijt_34_22. Epub 2023 Apr 19. PMID: 37305187; PMCID: PMC10251293.

Carrello
Torna in alto