meditazione zen

Rigenera corpo e mente grazie allo Zen

Ritrova l’equilibrio grazie alla pratica di meditazione giapponese

La parola Zen che significa “pensare” proviene dal Giappone, per alcuni una filosofia di vita, per altri una via spirituale legata allo Shintoismo.

Lo Zen è un approccio ad una vita con più consapevolezza, un modo di agire in uno stato di coscienza che cerca il più possibile di rimanere nel qui ed ora, senza divagazioni.

L’agire Zen è un modo di ritrovare l’equilibrio interiore in un mondo moderno e veloce, consumistico e vorace, dove il tempo è tiranno e si punta ad ottimizzarlo per essere più produttivi ed avere più introiti, finendo per esser divorati dagli effetti collaterali, stress, nervosismo, ansia ed insonnia.

Cos'è lo Zen

Come meditare zen

Benefici

Cannabis e Zen

Cos’è lo Zen

La via dello spirito, non solo un’insieme di discipline, attività e pratiche zen ma un modo di vivere con più consapevolezza di sé, con l’obiettivo della liberazione della mente da condizionamenti e dipendenze.

Vivere Zen si riflette su ogni cosa che facciamo,dalle semplici scelte quotidiane, da come ci ascoltiamo, dalla scelta dei nostri pensieri fino al metodo di arredare casa.

La meditazione zen come si fa?

La pratica zen è il metodo, se vogliamo più autentico, ma anche funzionale per avvicinarsi allo Zen e nel tempo stesso contrastare efficamente lo stress quotidiano, per trarre miglioramento per il nostro benessere pisco-fisico. L’obiettivo delle meditazioni Zen è quello di farci abituare a prenderci ogni giorno del tempo per noi stessi, bastano infatti 5-10 minuti di applicazione.

  • Trova una stanza della casa ben arieggiata e confortante, possibilmente lontana da fonti sonore sgradevoli come il traffico – va bene anche un angolo di natura tranquillo.
  • Siediti su un cuscino nella tipica posizione del loto o eventualmente su una sedia, appoggiando i polsi sull’interno coscia come se avessi delle redini, oppure lasciale distese lungo le gambe, a mano aperta con le dita rivolte verso le ginocchia.
  • China leggermente il capo e posiziona la lingua sul palato
  • Chiudere gli occhi e concentrati sulla respirazione.
  • Fai respiri profondi e lenti – concentrati solo sul respiro e scaccia eventuali pensieri o immagini nella testa, libera la mente seguendo il flusso d’aria che entra ed esce.
  • Concentrandoti sul qui ed ora, ti staccherai da tutti quei pensieri inutili che attagliano la vostra mente, togliendovi energia ed emotività positiva.

Alla domanda a cosa si deve pensare quando si medita? a nulla, libera la mente da tutte le distrazioni, pensieri ed immagini e goditi quella sensazione di vuoto.

meditazione zen

zazen meditazione

La pratica zazen è una meditazione buddista zen, tradizionalmente pratica dalla scuola Zen del Buddismo giapponese. Il termine “Zazen” significa letteralmente “seduta in meditazione”. Nella meditazione zazen, i praticanti si siedono in una posizione stabile, solitamente per terra, su un cuscino o uno sgabello apposito, mantenendo la schiena dritta. La pratica si concentra sull’osservazione della propria respirazione e sullo sviluppo di una consapevolezza totale del momento presente, senza essere distratti da pensieri o sensazioni.

Benefici della meditazione zen zazen

Grazie alla meditazione quotidiana, si ottiene fin dalla prima pratica un rilassamento mentale eliminando lo stress; ossigenare il cervello rimuove l’ansia e la preocuppazione.

Il primo beneficio è quindi un benessere generalizzato ed uno stato di tranquillità, meditare la sera prima o dopo cena, è un ottimo metodo per rilassarsi, addormentarsi più velocemente e godere di un sano sonno ristoratore, caratterizzato da una fase molto lunga di sonno profondo e fase REM.

Benefici mentali

Altri aspetti benefici dell’attività quotidiana di meditazione legati alla sfera psichica sono stati riscontrati in una miglior concetrazione e focus sulla soluzione dei problemi, una miglior creatività ed una miglior interazione sociale.

Conoscendo meglio noi stessi siamo più empatici con le altre persone e si riduce la sensazione di solitudine, la meditazione è ideale per chi soffre di ansia generalizzata e depressione.

Benefici Fisici

I benefici per il fisico, non sono da meno, un miglior rilassamento mentale ed un buon sonno, velocizza il processo di rigenerazione cellulare e questo si traduce in:

  • Miglior recupero muscolare
  • Azione antinfiammatoria più efficace
  • Prevenzione di patologie cardiovascolari
  • Equilibrio della pressione arteriosa

La meditazione è un’ottima pratica per chi soffre di ipertensione.

Cannabis e Zen

La canapa, Asa in giapponese, è una pianta coltivata ed utilizzata in Giappone dal periodo neolitico, veniva utilizzata per cordame e tessuti ma anche bruciata per rituali e cerimonie propriziatrici, principalmente Shintoiste.

Questo perchè la cannabis è un simbolo spirituale molto importante, in particolare di protezione. La Taima, la cannabis, veniva bruciata nell’ambiente durante pratiche spirituali o meditazioni, per allontare il male e spiriti maligni, gli Oni. I sacerdoti shintoisti come pratica di esorcismo contro le forze degli Oni, sventolavano rami ricchi di infiorescenze a volte anche fumanti sulle persone possedute da questi spiriti malefici.

La canapa era utilizzata anche nei Santuari Shinto, bruciata come offerta o come “invito agli spiriti”…

Cannabis e meditazione

La questione dell’uso della cannabis durante la meditazione è complessa e ci sono opinioni abbastanza contrastanti. Alcune persone sostengono che utilizzare la cannabis sia inalata unita all’incenso o sandalo, oppure direttamente assunta come olio CBD possa aiutare a ridurre l’ansia e promuovere uno stato di rilassamento più profondo.

C’è però anche chi sostiene che anche le minime percentuali psicoattive della cannabis, possano in qualche modo disturbare la concentrazione.

Conclusione

La meditazione Zen è praticata non solo all’interno dei monasteri, ma anche da individui in varie parti del mondo che cercano uno stato di pace interiore e consapevolezza. È una pratica che richiede disciplina e costanza nel tempo, ma molti praticanti riferiscono benefici significativi per la loro salute mentale e benessere complessivo.

L’utilizzo di cannabis per aumentare il rilassamento può essere un’idea per scacciare i pensieri maligni che ci fanno vibrare con frequenze basse, predandoci della nostra energia vitale, personalità e momenti di vita.

Carrello
Torna in alto