come fluidificare il sangue

Circolazione sanguigna metodi naturali per migliorarla

Fluidificare il sangue in modo naturale – le best practice per migliorare la circolazione

La salute fisica passa dal sistema circolatorio – il sangue è il mezzo principale per far arrivare ossigeno e nutrienti a tutto l’organismo, conoscere come fluidificare il sangue in modo naturale può quindi essere utile per apportare modifiche alle proprie abitudini e dare una mano al proprio organismo.

Quali sono i sintomi di cattiva circolazione del sangue?

Come rendere più fluido il sangue in modo naturale?

Migliorare la circolazione sanguigna

Ripulire i vasi sanguigni

CBD

Quali sono i sintomi di cattiva circolazione del sangue?

I problemi di circolazione possono essere dovuti a diverse cause e spesso sono il risultato di patologie o condizioni mediche sottostanti. Possono manifestarsi in molti modi, i sintomi variano a seconda della causa e della persona, ecco alcuni dei sintomi più comuni:

  • Gambe gonfie, gonfiore alle gambe e alle caviglie che si manifesta spesso può esser segnale di problemi circolatori.
  • Piedi intorpiditi, la sensazione di formicolio e freddo ai piedi e nelle gambe, se non correlata ad una circostanza ambientale come la temepratura in inverno, è sintomo di una ridotta circolazione.
  • Colore bluastro delle pelle, o colore molto pallido, si verifica nelle zone con scarsa circolazione sanguigna.
  • Guarigione lenta, di ferite o ulcere può esser sintomo di circolazione abbastanza compromessa.
  • Debolezza muscolare e crampi, se durante l’attività fisica o appena dopo, ci si sente più stanchi del solito o abbiamo troppo spesso crampi, è un segnale da monitorare.

Corpuscoli nel sangue che ne determinano la coagulazione e cattiva circolazione

Questi corpuscoli svolgono un ruolo di equilibrio tra coagulazione e anticoagulazione nel sistema emostatico, assicurando che il sangue rimanga fluido quando circola nel corpo, ma si coaguli rapidamente in caso di ferita, si tratta di: piastrine (trombociti) e fattori di coagulazione, proteine nel sangue che interagiscono in una serie di reazioni chimiche complesse per formare un coagulo di fibrina.

I corpuscoli nel sangue e i problemi circolatori possono essere correlati in diversi modi:

  • Anemia, un basso numero di globuli rossi (o eritrociti) nel sangue può causare anemia, portando sintomi come stanchezza, debolezza e difficoltà respiratorie.
  • Coagulazione sanguigna anomala, una carenza di fattori di coagulazione può aumentare il rischio di sanguinamento e emorragie, mentre un’eccessiva coagulazione può portare alla formazione di coaguli sanguigni che possono ostruire i vasi sanguigni e causare problemi di circolazione, come ictus o attacchi cardiaci.
  • Malattie vascolari, aterosclerosi e l’ipertensione, possono influenzare la circolazione sanguigna. Nell’aterosclerosi, ad esempio, le placche di colesterolo si accumulano sulle pareti delle arterie, restringendo il flusso sanguigno e aumentando il rischio di coaguli sanguigni. L’ipertensione, invece, può danneggiare le pareti dei vasi sanguigni, rendendoli più vulnerabili alla formazione di coaguli.
  • Malattie ematiche, malattie come leucemia e linfoma possono influenzare la produzione di cellule del sangue nel midollo osseo, causando anomalie nei corpuscoli nel sangue e potenzialmente compromettendo la circolazione sanguigna.

Come rendere più fluido il sangue in modo naturale?

I fluidificanti del sangue sono sostanze che aiutano a prevenire la formazione di coaguli, riducendone la sua viscosità, migliorando la circolazione e prevendo problematiche al flusso sanguigno che possono scatenare trombosi ed altre patologie cardiovascolari anche gravi.

Fluidificare il sangue rimedi naturali

Esistono sostanze naturali che rendono il sangue meno denso e più fluido ma la loro efficacia può variare da persona a persona, quali sono gli alimenti che fluidificano il sangue?

Volendo andare oltre le raccomandazioni classiche raccomandazioni, vi elencheremo i 5 alimenti più efficaci per fluidificare il sangue:

  • Omega 3, acidi grassi noti per la salute cardiovascolare, hanno infatti buone capacità antinfiammatorie e anticoagulanti, si trovano principalmente nei pesci grassi come salmone e sgrombo, nelle alghe, l’acido linoleico si trova nei semi e olio di lino.
  • Omega 6, acidi grassi ideali per la salute in generale, hanno effetti benefici anche per la circolazione e si trovano nell’olio di canapa, olio d’oliva, noci
  • Aglio, ricco di sostanze benefiche come l’allicina, un ottimo antinfiammatorio, aumenta il flusso sanguigno e rilassa i vasi, ottimo rimedio naturale per ridurre la pressione alta (la pressione alta è un killer silenzioso che ogi anno fa molte vittime)
  • Curcuma, contiene il composto bioattivo curcumina che ha buoni effetti antinfiammatori ed è un ottimo fluidificante, utile per coloro che soffrono di trombosi venosa, può essere assunta anche in caso di assunzione di cardioaspirina.
  • Zenzero, il gingerolo dello zenzero è uno sostanza con buone proprietà anticoagulanti, la radice inoltre contiene il salicilato che stimola la circolazione ed aiuta le arterie a rimanere elastiche.
  • Vite rossa, utilizzata sopratutto per la prevenzione del sistema circolatorio, è risultata molto efficace per la circolazione delle gambe, in particolare per le vene varicose.

Quanta acqua bere al giorno per fluidificare il sangue?

La disidratazione, può rendere il sangue più denso, sembra strano ma oggi tantissime persone sono disidratate senza saperlo, complici i i ritmi frenetici della vita moderna e l’abuso di caffè e bevande energetiche.

La quantità di acqua necessaria per avere il sangue più fluido può variare in base ad età, peso, livello di attività fisica e stato di salute generale, le linee guida dicono di bere almeno 2 lt al giorno.

antociani fluidificante del sangue naturale

Migliorare la circolazione sanguigna in modo naturale

Per migliorare la circolazione sanguigna, possiamo acquisire buone abitudini, che vanno dall’alimentazione al modo di dormire – orientare il letto e dormire con la testa a nord aiuta a far circolare meglio il sangue mentre durante il sonno.

Per le abitudini alimentari, dobbiamo tener conto che alcuni cibi fanno bene alla circolazione, un pò tutti conosceremo il caffè, il cioccolato fondente, il vino rosso ed il peperencino, ne esistono però molti altri e molto più efficaci.

Tra i meno noti troviamo: le mele, gli spinaci, radicchio, liquirizia, arance e limoni, ricchi di flavonoidi e terpeni come il limonene e terpinolene, sostante bioattive che contribuiscono a migliorare il fluddo del sangue, spendiamo 2 parole sui principali terpeni presenti in questi alimenti:

Limonene

Terpene che porta il tipico aroma di agrumi e limone, svolge un’azione tonificante del sistema circolatorio – migliora la circolazione linfatica e venosa, aiuta a rafforzare i vasi sanguigni, fluidificando il sangue.

Terpinolene

Questo terpene riconoscibile dall’aroma erbaceo di pino, è risultato molto utile per prevenire le malattie cardiovascolari.

Gli Antiociani

La frutta più efficace nel migliorare la circolazione sanguigna è quella di colore blu violaceo, il loro colore infatti è dovuto dalla forte presenza di antociani, flavonoidi con ottime proprietà antiossidanti che contrastano efficacemente i radicali liberi e sono un toccasana per il sistema cardiovascolare.

  • Frutti di bosco
  • Fragole
  • Ciliegie
  • Bacche di Acai
  • Mirtilli
  • Uva rossa
  • Prugne
  • Melograno

Qual’è il miglior integratore per la circolazione sanguigna?

Non c’è un integratore specifico, questo perché ognuno di noi è diverso e ciò che funziona bene per una persona può non funzionare per qualcun’altro, detto ciò possono consigliare di assumere integratori naturali, compresse con “polvere vegetale” ricca di principi attivi o estratti da prendere in gocce.

Tra gli integratori più efficaci troviamo:

  • Vitamina E, ha buone proprietà antiossidanti e può influenzare la coagulazione del sangue
  • Cardio mariano, una pianta che contiene molta silimarina, ottimo antiossidante ed antiinfiammatorio, contribuisce a pulire il sangue dalle tossine e riduce il colesterolo.
  • L-arginina, è la sostanza coinvolta nella sintesi di ossido nitrico, sostanza capace di rilassare le pareti dei vasi sanguigni, migliorando il flusso e regolando la pressione.
  • Estratto di Mirtillo, questo frutto è ricco di flavonoidi, antiocianine e luteina, ottimo antiossidante, regola la pressiona e zucchero nel sangue e migliora la funzione endoteliale (la capacità dei vasi sanguigni di contrarsi o dilatarsi), ideale anche per la microcircolazione periferica.

Esercizio fisico per attivare la circolazione

Il movimento degli arti favorisce la circolazione sanguigna. Preferire attività come nuoto o lunghe camminate, evitare quindi movimenti rapidi e di “alta tensione”.

Per favorire la circolazione, anche a casa, si consiglia di sollevare e distendere le gambe contro una parete o porta, oppure se impossibilitati, mantenerle alzate con l’ausilio di 2-3 cuscini sotto le ginocchia.

Ripulire i vasi sanguigni in modo naturale

Per ripulire i vasi sanguigni dal colesterolo è utile fare attività fisica e seguire un regime alimentare ricco di fibre e proteine e povero di cibi contenti grassi saturi come alimenti raffinati, fritti etc…

CI sono anche tutta una serie di alimenti che possono aiutare il nostro metabolismo a smaltire il colesterolo in eccesso, come l’acido linoleico, il succo di limone e zenzero o di ananas, la curcuma, il carciofo ed il tè verde.

fluidificare sangue modo naturale
fluidificanti del sangue naturali

CBD fluidificante naturale

Il cannabidiolo della canapa ha diverse proprietà che favoriscono il sistema circolatorio – quando questo cannabinoide, non psicoattivo, entra in contatto con i recettori CB2 del nostro sistema endocannabinoide rilassa le pareti arteriose stabilizzando la pressione sanguigna, stabilizza la anche l’eccessiva pressione sistolica.

Integrare il CBD può aiutare nella prevenzione di disturbi circolatori o dopo eventi post-traumatici, ma la tolleranza è individuali, inoltre questa sostanza può interagire con molti farmaci betabloccanti e fluidificanti, è consigliabile sentire un parere di un esperto prima del fai da te.

Nella canapa non vi è solo il CBD, questa pianta ha molte altre sostanze interessanti per il corretto funzionamento della circolazione sanguigna. La canapa è infatti ricca di terpeni (limonene, terpinolene), flavonoidi come le cannaflavine e gli acidi grassi omega 6.

Bibliografia

Abuhasira R, Haviv YS, Leiba M, Leiba A, Ryvo L, Novack V. La cannabis è associata alla riduzione della pressione sanguigna negli anziani – Uno studio di monitoraggio della pressione sanguigna ambulatoriale di 24 ore. Eur J Intern Med. 2021 Apr;86:79-85. doi: 10.1016/j.ejim.2021.01.005. Epub 2021 Gen 20. PMID: 33483174.

Carrello
Torna in alto